Non solo distributori, ora anche produttori

Non solo distributori, ora anche produttori
Maggio 2017
Partner di fiducia di costruttori e integratori, Servotecnica unisce alla distribuzione di un ampio catalogo di prodotti nel segmento del motion control per l’automazione industriale anche una linea di prodotti a marchio proprio, in particolare nell’area dei collettori rotanti. E l’apertura di una nuova filiale in Germania dimostra l’attenzione crescente verso i mercati europei.

In un mercato in continua evoluzione, le aziende hanno sempre più bisogno di trovare fornitori capaci di offrire in tempi brevi tecnologie all’avanguardia, in grado di migliorare produttività e prestazioni, che siano al tempo stesso interlocutori e partner capaci di studiare soluzioni personalizzate per soddisfare pienamente le loro aspettative, supportandole in tutte le fasi di sviluppo. In questa direzione si colloca l’attività di Servotecnica, azienda con sede a Nova Milanese (MB) che dal 1980 opera strategicamente nel settore dell’automazione industriale e del motion control.

“Fulco della strategia di Servotecnica - spiega Emilio Bistoletti, amministratore delegato e cofondatore dell’azienda - è un catalogo costruito per essere il più ricco possibile con soluzioni nell’ambito dell’automazione e più specificatamente nel segmento del motion control. La maggior parte dell’offerta è composta da una gamma di prodotti, realizzati da aziende leader nel settore specifico in cui operano, che coprono tutte le possibili motorizzazioni che la tecnologia oggi offre”.

Una linea di prodotti a marchio proprio da lanciare sul mercato

Il mercato dell’automazione è in forte crescita, si muove rapidamente e genera nuovi concorrenti. Questa consapevolezza ha spinto l’azienda a non essere solo esclusivista per una vasta gamma di prodotti, ma iniziare a realizzare alcune linee a marchio proprio, in particolare nell’area dei collettori rotanti, un prodotto trasversale che interessa numerosi segmenti del controllo di movimento. “Una società che rappresentavamo - racconta Bistoletti - era stata acquisita da un’azienda concorrente. Abbiamo quindi deciso di non trasmettere a un altro fornitore la conoscenza e il know how acquisiti nei trent’anni circa di presenza sul mercato, ma di iniziare la produzione di una linea a marchio Servotecnica sfruttando l’esperienza e le conoscenze maturate. Questo ha portato la nostra realtà a diventare non più esclusivamente una società commerciale, ma anche un marchio da proporre sul mercato”. A fianco di questa linea è stato inoltre realizzato un catalogo di motori speciali, sempre con il proprio marchio e realizzati da un’azienda italiana partecipata da Servotecnica, che resistono ad altissime temperature, possono essere utilizzati immersi nell’acqua o per applicazioni nel settore alimentare.

Uno sguardo allargato verso i principali mercati europei

Servotecnica ha così ampliato il mercato di riferimento, allargando lo sguardo a livello europeo, con una particolare focalizzazione per i territori di lingua tedesca. Dopo un primo periodo di presenza sul mercato tedesco, lo scorso maggio è stata aperta la filiale Servotecnica GmbH, con sede nelle immediate vicinanze dell’aeroporto di Francoforte. “Questo mercato - spiega Bistoletti - offre grandi potenzialità e non si discosta molto da quello italiano, anche se presenta dimensioni quattro volte superiori ed è caratterizzato da clienti con dimensione aziendale più ampia”. Il mercato tedesco è al contempo molto esigente nel valutare un fornitore. Proprio per questi elementi è nata la decisione di creare non un semplice ufficio commerciale, ma una struttura societaria tedesca che garantisse la solidità e l’affidabilità richieste dal mercato locale. Servotecnica è inoltre presente con una serie di distributori anche in Svizzera, Francia, Inghilterra, Spagna, Israele, paesi in cui propone i prodotti a proprio marchio e non solo. Attualmente i prodotti a marchio Servotecnica rappresentano il 10-12% del fatturato complessivo della società in un piano triennale di sviluppo. Secondo l’azienda, l’export, e quindi i nuovi mercati, dovrebbero avere un incremento importante, fino a raggiungere il 25-30% del fatturato globale.

In prima linea per l’innovazione

Prodotti di elevata tecnologia, come quelli del settore del motion control, evolvono in funzione delle applicazioni che vengono realizzate con successo sul mercato. Per questo motivo Servotecnica ha sviluppato un importante rapporto di partnership anche con i propri fornitori, svolgendo un ruolo di mediatore e tramite tra il mercato e i produttori. Un aspetto fondamentale di questo rapporto è rappresentato dalla costante collaborazione con i settori R&S delle realtà rappresentate, ai quali vengono trasmesse tutte le informazioni raccolte nel rapporto con il cliente. Questo permette di migliorare il prodotto o risolvere eventuali problematiche e criticità riscontrate. In alcuni casi, Servotecnica collabora anche con le aziende rappresentate nella fase di definizione di nuovi prodotti che stanno nascendo o per apportare modifiche, migliorie e sviluppare prodotti già in commercio, confermando ulteriormente il proprio ruolo strategico per lo sviluppo del settore dell’automazione, e in particolare del motion control, nel mercato nazionale ed europeo.

pronto a saperne di più?
Lingua: IT - EN